Nitzsche – aforisma: ‘Meglio sordo che assordato’

Una volta si teneva a far parlare di sé: oggi non basta più, poiché il mercato si è fatto troppo grande – occorre far urlare. La conseguenza è che anche ugole buone si sfiatino e che le merci migliori siano offerte da voci arrochite; senza urlio di mercato e raucedine non c’è oggi più alcun genio. – E’ questa certamente una brutta epoca per il pensatore: deve imparare a trovare tra due rumori ancora il suo silenzio, e a fingere d’essere sordo tanto a lungo da diventarlo. Fintanto che ha ancora appreso questo, è senz’altro in pericolo di perire per impazienza e mal di capo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...