La logica di una critica costruttiva

7897300848_d262bcac98

Spesso mi imbatto in formose critiche, la cui misura sfora in un eccesso di egocentrismo unito tra false logiche-ideologie e passatempi da diversivo.

Se ogni azione deve avere il fine della costruttività, (siamo) lontani anni luce…

Nella vita guardo alla praticità, e alla misura delle cose cercando di trovare un fine senza il bisogno dell’esigenza dell’alternatività.

La logica va applicata solo nel supremo bene del fine, senza sfociare in una schizofrenica schematicità da significato del dizionario…

Ebbene, sono incappato persino in coloro che utilizzano paroloni e specificando il significato dei loro termini con le citazioni dei dizionari, come se per avere la verità o il consenso bastasse soltanto spulciare qualche significato qua e la

senza valutare la semiotica delle parole… e la misura del loro sproloquio, cioè della loro armonia.

“Ogni parola è pregiudizio”

Annunci

Informazioni su Gabriele Romano

Blogger > www.constantiusgabrieleromano.com
Questa voce è stata pubblicata in Blog e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...