♬ Eros Ramazzotti – Ama

LYRIC

Considera l’ipotesi di non sentirti schiavo di nessuno mai
Decidere della tua vita in piena autonomia
Casomai

Senza preoccuparsi dei giudizi, della gente, dell’ipocrisia
Dei commenti ad alta voce
Dell’invidia che non si lava più via

Inizia qui
Ora a girare un nuovo film
Tu il protagonista
Perché poi sentirsi meglio non è mai uno sbaglio

Ama come senti, in ogni forma libera
Perché anche tu lo sai, lo capirai
Che i sentimenti non puoi tenerli in gabbia
Ama in ogni forma che l’amore libera
Perché anche tu così rinascerai
Tutte le volte che amerai di nuovo

Non dubitare mai del tuo istinto, della sua infallibilità
Scegli il tuo alfabeto e la lingua
È la cura dell’anima

Riscrivi qui
Riscrivi qui il tuo codice così
Perché la vita è troppo corta
Per non viverla di corsa

Ama come senti, in ogni forma libera
Perché anche tu lo sai, lo capirai
Che i sentimenti non puoi tenerli in gabbia
Ama in ogni senso che l’amore libera
Perché anche tu così rinascerai
Tutte le volte che amerai di nuovo

Ama in ogni forma che l’amore libera
Perché anche tu così rinascerai
Tutte le volte che amerai di nuovo

♬ Baby K & Mika – Bolero

LYRIC

Ti riconoscerei lo stesso, anche qui
In fondo a certe notti, o con un foulard sugli occhi
Il tuo sguardo era il mio specchio e ci vivevo dentro
Ora siamo un faro spento, nel buio più violento
E adesso tu

Ci pensi mai, a qualche anno fa?
Noi come luce e ombra
Nello skyline di questa città
Mi perdo un po’ con Afrodite, fari, onde

Seguo solo un bagliore
Un soffio, una vibrazione
Balla bolero il cuore
E’ l’unica percussione

Tutta l’estate che manca
E’ in una goccia di vino che bagna le labbra
E dove sei? Dimmelo tu
Ti aspetterò dove il sole incontra il leone
Senza parole, dov’è il tuo nome?
Trova il mio nome, la notte ci muove
E mi rimane la sensazione
Se il sole passa mi lascia il calore

Mm, dimmi che cosa ti fa paura
E se nel tuo cielo si arrampica ancora la luna
Se il bianco e nero è una sfumatura
E mentre mi guardi come nessuno mi lasci andare
Sai farmi male, davvero

Ci pensi mai, a qualche anno fa?
Un bacio nella pioggia
Cosa ci fai, in quella città?
Io sono qui con Afrodite, fari, onde

Seguo solo un bagliore
Un soffio, una vibrazione
Balla bolero il cuore
E’ l’unica percussione

Tutta l’estate che manca
E’ in una goccia di vino che bagna le labbra
E dove sei? Dimmelo tu
Ti aspetterò dove il sole incontra il leone
Senza parole, dov’è il tuo nome?
Trova il mio nome, la notte ci muove
E mi rimane la sensazione
Se il sole passa mi lascia il calore

Se fino a ieri era tutto sbagliato
Inizia con un bacio, non sprecare il fiato
Dalla mia e la tua parte, dimenticarsi è un’arte
Ed il mio cuore è ancora come lo hai lasciato

Tutta l’estate che manca
E’ in una goccia di vino che bagna le labbra
E dove sei? Dimmelo tu
Ti aspetterò dove il sole incontra il leone
Senza parole, dov’è il tuo nome?
Trova il mio nome, la notte ci muove
E mi rimane la sensazione
Se il sole passa mi lascia il calore

Balla bolero il cuore
E’ l’unica percussione

♬ Tommaso Paradiso – Tutte le notti

TESTO
La domenica non arrivano le mail
Tu va’ a votare
Io vorrei cambiare

Un articolo su un giornale
Ha detto che c’è un concerto
Io lo voglio fare
Io ci voglio andare

Dovremmo sparire e rinunciare
E poi apparire
Sopra questo grande mare
Eh

E ti sogno
Tutte le notti
Anche quando mi sveglio
Anche quando sono sobrio
La vita che cazzo è
Senza di te
Sì, senza di te, eh, eh-eh-eh-eh

Una ditta di gelati ha perso il gusto di lavorare
La curva non canta
E la piazza è ubriaca

Dovremmo volare
Lontano da qui
E poi tornare
Sopra questo grande mare
Eh

E ti sogno
Tutte le notti
Anche quando mi sveglio
Anche quando sono sobrio
La vita che cazzo è
Senza di te
Sì, senza di te, eh, eh-eh-eh-eh

Vorrei entrare con te in un film di Fellini
Darti quello che vuoi ed alzare un casino
Attraversare di notte a cavallo il Montana
Ti giuro, credimi, non sono un figlio di puttana

Vorrei vederti ballare in una discoteca
A piedi nudi sulla macchina fino a dentro casa
Separarti da questo mondo violento
Che non è il mio, non è il nostro, ne sono certo

E ti sogno
Tutte le notti
Anche quando mi sveglio
Anche quando sono sobrio
La vita che cazzo è
Senza di te
Sì, senza di te, eh, eh-eh-eh-eh

E non me ne accorgo
Quante volte ti penso
Neanche le conto
Le volte che ti penso
La vita che cazzo è
Senza di te
Sì, senza di te, eh, eh-eh-eh-eh

Uh-uh-uh
Uh-uh-uh
Uh-uh-uh
Uh, uh, uh-uh

♬ Mahmood & BLANCO – Brividi (Sanremo 2022)

LYRIC

Ho sognato di volare con te
Su una bici di diamanti
Mi hai detto sei cambiato,
Non vedo più la luce nei tuoi occhi
La tua paura cos’è?
Un mare dove non tocchi mai
Anche se il sesso non è
La via di fuga dal fondo
Dai non scappare da qui
Non lasciarmi così

Nudo con i brividi
A volte non so esprimermi
E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
E ti vorrei rubare un cielo di perle
E pagherei per andar via,
Accetterei anche una bugia
E ti vorrei amare ma sbaglio sempre
E mi vengono i brividi, brividi, brividi
Tu, che mi svegli il mattino
Tu, che sporchi il letto di vino
Tu, che mi mordi la pelle
Con i tuoi occhi da vipera
E tu, sei il contrario di un angelo
E tu, sei come un pugile all’angolo
E tu scappi da qui, mi lasci così.
Nudo con i brividi
A volte non so esprimermi
E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
E ti vorrei rubare un cielo di perle
E pagherei per andar via,

Accetterei anche una bugia
E ti vorrei amare ma sbaglio sempre
E mi vengono i brividi, brividi, brividi
Dimmi che non ho ragione
Vivo dentro una prigione
Provo a restarti vicino
Ma scusa se poi mando tutto a puttane
Non so dirti ciò che provo, è un mio limite
Per un ti amo ho mischiato droghe e lacrime
Questo veleno che ci sputiamo ogni giorno
Io non lo voglio più addosso
Lo vedi, sono qui,
Su una bici di diamanti, uno fra tanti.
Nudo con i brividi
A volte non so esprimermi
E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
E ti vorrei rubare un cielo di perle
E pagherei per andar via,
Accetterei anche una bugia
E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
E mi vengono i brividi, brividi, brividi

🎵 ANA MENA – Duecentomila ore [Sanremo 2022]

LYRIC

Sola io ti aspetterò
A cena da sola
In mezzo al fumo di mille parole
Di canzoni che non hanno età
Sulla pelle il tuo sapore
Non si muove
Siamo bravi a continuare
A farci male
lo che non cercavo un ragazzo di strada
Poi mi hai distratta
Vendendomi un’altra bugia
Quando la notte arriva
M’ama non m’ama un fiore
America Latina
Un Cuba libre amore
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar
È un’altra sera
Che se n’è andata
È questa attesa

Che è disperata
È l’aria fredda
Di una giornata
Così di fretta
Dimenticata
Quando la notte arriva
M’ama non m’ama un fiore
America Latina
Un Cuba libre amore
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar

♬ Laura Pausini – SCATOLA

LYRIC

Ti ricordi quando noi eravamo solo una
In un viaggio un po’ insicuro per la nostra età, e
Dormivamo anche di schiena, perché non ci preoccupava
Il crescere o il doverci separareE ballavamo sulle note di Billie Jean
Rompendo le doghe del letto
Truccandoci in un modo orrendo
Io ti dicevo che volevo cantare
Tu cosa volevi fare?
E tu cosa volevi fare?Ti ho lasciato in una scatola per poterti ricordare
Perché cucire di ricordi il sole serve a non dimenticare
Ti ho trovato in una scatola, c’era il tuo numero di cellulare
Ti ho cercato ma niente da fare, chissà se mi hai dimenticataMa io non ti ho dimenticata, io non ti ho dimenticata
Ricordati che io, ricordati che tu, siamo la stessa cosaTi ricordi quando noi fissavamo il cielo scuro
Chiedendoci cosa ci fosse oltre, e
Giocavamo con il buio, l’innocenza e le paure
Cercando un senso a tutte quelle coseE leggevamo solo libri sull’amore
Sognando le più belle storie
Amando le più misteriose
Poi ti dicevo mi volevo sposare
Tu cosa volevi fare?
E tu cosa volevi fare?Ti ho lasciato in una scatola per poterti ricordare
Perché coprire di ricordi il male serve a non dimenticare
Ti ho trovato in una scatola, c’era il tuo numero di cellulare
Ti ho cercato ma niente da fare, chissà se mi hai dimenticata
Chissà se mi hai dimenticataMa io non ti ho dimenticata, io non ti ho dimenticata
Ricordati che io, ricordati che tu, siamo la stessa cosa
Ma io non ti ho dimenticata, io non ti ho dimenticata
Ricordati che io, ricordati che tu, siamo la stessa cosa

♬ ANA MENA – Mùsica Legera

Ana Mena sings her new single in Spanish of a 2021 song by the Italian duo Colapesce and Di Martino

LYRIC

Si una orquesta tuviese que hablar de los dos
Se un’orchestra dovesse parlare di noi

Sería más fácil cantarte un adiós
Sarebbe più facile cantarti un addio

Hacernos adultos sería un crescendo
Diventare adulti sarebbe un crescendo

De un violín letal
Di un violino letale

El tambor anuncia un mal temporal
Il tamburo annuncia un male temporaneo

Y perdemos de armonía
E perdiamo l’armonia

Ritornello

Ponme algo de música ligera
Metti un po’ di musica leggera

Porque me siento ausente
Perché mi sento assente

Que sea ligerísima
Che sia leggerissima

Palabras sin más misterio
Parole senza altro mistero

Y alegres solo un poco
E allegre solo un po’

Ponme algo de música ligera
Mettimi un po’ di musica leggera

A este silencio inquietante
A questo silenzio inquietante

Para escapar de este pozo de dolor
Per scappare da questo pozzo del dolore

Que nos arrastra a los dos y no queremos
Che ci trascina ad entrambi e non vogliamo

Strofa 2

Si bastase un concierto o una simple canción
Se bastasse un concerto o una semplice canzone

Para ver una flor nacer entre tanta ruina
Per vedere un fiore nascere tra tanta distruzione

A Dios pediría
Chiederei a Dio

Que calmase un poco este temporal
Di placare un po’ questo temporale

Aunque de nada valdría
Anche se non servirebbe a nulla

Ritornello

Ponme algo de música ligera
Metti un po’ di musica leggera

Porque me siento ausente
Perché mi sento assente

Que sea ligerísima
Che sia leggerissima

Palabras sin más misterio
Parole senza altro mistero

Y alegres solo un poco
E allegre solo un po’

Ponme algo de música ligera
Mettimi un po’ di musica leggera

A este silencio inquietante
A questo silenzio inquietante

Para escapar de este pozo de dolor
Per scappare da questo pozzo del dolore

Que nos arrastra a los dos y no…
Che ci trascina ad entrambi e non…

Bridge

La música de fondo
La musica in sottofondo

En los supermercados
Nei supermercati

La canta tu vecina
La canta la tua vicina

En la cola del paro
Disoccupata

La escucha el mileurista
La ascolta il milleurista

La gente es como ese martillo
La gente è come quella bacchetta

Dentro de tu cabeza
All’interno della tua testa

Entra en tu pensamiento
Entra nel tuo pensiero

Sin darte apenas cuenta
Senza nemmeno accorgertene

Qué es lo que estás haciendo
Cos’è che stai facendo

En esta fiesta de mie**a
In questa festa di me**a

Y piensas que se escapa tu vida
E pensi che ti sfugge la tua vita

Y ya nos da indiferencia
E rimaniamo indifferenti

No pensamos en nadie
Non pensiamo a nessuno

Interludio

Ponme algo de música ligera (x2)
Metti un po’ di musica leggera (x2)

Ponme algo de música (x2)
Mettimi un po’ di musica (x2)

Ponme algo de música ligera
Mettimi un po’ di musica (x2)

Ritornello e conclusione

Ponme algo de música ligera
Metti un po’ di musica leggera

Porque me siento ausente
Perché mi sento assente

Que sea ligerísima
Che sia leggerissima

Palabras sin más misterio
Parole senza altro mistero

Y alegres solo un poco
E allegre solo un po’

Ponme algo de música ligera
Mettimi un po’ di musica leggera

A este silencio inquietante
A questo silenzio inquietante

Para escapar de este pozo de dolor
Per scappare da questo pozzo del dolore

Que nos arrastra a los dos y no queremos
Che ci trascina ad entrambi e non vogliamo

♬ Colapesce, DiMartino – Musica leggerissima

TESTO (Lyric)

Se fosse un’orchestra a parlare per noi
Sarebbe più facile cantarsi un addio
Diventare adulti sarebbe un crescendo
Di violini e guai
I tamburi annunciano un temporale
Il maestro è andato via
Metti un po’ di musica leggera
Perché ho voglia di niente
Anzi leggerissima
Parole senza mistero
Allegre ma non troppo
Metti un po’ di musica leggera
Nel silenzio assordante
Per non cadere dentro al buco nero
Che sta ad un passo da noi, da noi
Più o meno

Se bastasse un concerto per far nascere un fiore
Tra i palazzi distrutti dalle bombe nemiche
Nel nome di un Dio
Che non viene fuori col temporale
Il maestro è andato via
Metti un po’ di musica leggera
Perché ho voglia di niente
Anzi leggerissima
Parole senza mistero
Allegre ma non troppo
Metti un po’ di musica leggera
Nel silenzio assordante
Per non cadere dentro al buco nero
Che sta ad un passo da noi, da noi
Più o meno

Rimane in sottofondo
Dentro ai supermercati
La cantano i soldati
I figli alcolizzati
I preti progressisti
La senti nei quartieri
Assolati
Che rimbomba leggera
Si annida nei pensieri
In palestra
Tiene in piedi una festa
Anche di merda
Ripensi alla tua vita
Alle cose che hai lasciato
Cadere nello spazio
Della tua indifferenza
Animale
Metti un po’ di musica leggera
Perché ho voglia di niente
Anzi leggerissima
Parole senza mistero
Allegre ma non troppo
Metti un po’ di musica leggera
Nel silenzio assordante
Per non cadere dentro al buco nero
Che sta ad un passo da noi, da noi
Più o meno

🎵 FEDEZ – Bella Storia

LYRIC

Penso spesso all’inizio di tutto
Questo penso spesso all’inizio di tutto
Questo penso spesso alla fine di tutto
Ma tu puoi darmi di piùBaciarci dopo aver litigato
Farfalle sopra un campo minato
Il tuo sguardo mi uccide
Mi ricordi lo Stato
Sei la cosa giusta ma per l’uomo sbagliato
Noi che proviamo a fuggire da qua
Sembrava un film ma era pubblicità
Amami sottovoce
Se no ti rubano l’ideaPotremmo toglierci tutto come i figli dei fiori
E fare l’arcobaleno coi colori dei soldi
Scopare nel letto dei tuoi genitori
Fare più scena del crimine
E invece restiamo freddi
Due stanze, due letti
Tu asciughi i capelli
Io fumo confetti
Mi prende la mano
Ci metto più curry
E ci viene da riderePenso spesso all’inizio di tutto
Questo penso spesso
Che spreco disumano non baciarsi da un po’
Possiamo fare fuoco come nelle Banlieue
Possiamo fare bella storia bella
Storia bella storia bella
Se non sentiamo male non ci sentiamo vivi
Prende bene quando vieni e sorridi
Possiamo fare bella storia bella
Storia bella, storia bellaE il vicino ci sente
A che pensi vicino, a che pensi
Che non è male la musica
Ho preso pure il gelato
Ma che palestra e palestra
Vieni qui che giochiamo
Mentre fuori diluvia
Potremmo prendere un taxi
Come De Niro
Spegnere tutte le luci a San Siro
Non mi passerai mai come l’ultimo tiro
Fai più scena del crimineChe spreco disumano non baciarci da un po’
Possiamo fare fuoco come nelle Banlieue
Possiamo fare bella storia bella
Storia bella storia bella
Se non sentiamo male non ci sentiamo vivi
Prende bene quando vieni e sorridi
Possiamo fare bella storia bella
Storia bella storia bella,
Bella storia bella
Storia bella, storia bella
Bella storia bella, storia bella storia bellaPenso spesso all’inizio di tutto
Questo penso spesso all’inizio di tutto
Questo penso spesso alla fine di tutto
Ma tu puoi darmi di piùBella storia bella
Storia bella storia bellaSe non sentiamo male non ci sentiamo vivi
Prende bene quando vieni e sorridi
Possiamo fare bella storia bella
Storia bella storia bella